Archivi Vigilati

Circa 400 Comuni, 9 Province regionali, la Regione stessa con i suoi assessorati e gli uffici da essi dipendenti, costituiscono certamente il settore più consistente e importante degli archivi degli enti pubblici territoriali non statali, nei confronti dei quali la Soprintendenza Archivistica della Sicilia – Archivio di Stato di Palermo esercita la sua attività di tutela e vigilanza. Tali funzioni vengono inoltre esercitate sui complessi documentari prodotti dagli enti pubblici non territoriali, come ad esempio gli archivi sanitari e gli archivi delle università e degli istituti di istruzione, ma anche sugli archivi degli enti economici,consorzi, industrie, camere di commercio, ordini professionali, degli enti ecclesiastici, religiosi e assistenziali, degli istituti di credito, degli enti previdenziali. Infine, alla Soprintendenza Archivistica competono i procedimenti di tutela e vigilanza relativi ad archivi di famiglie e di persone, archivi fotografici, audiovisivi, orali, archivi dei movimenti politici e sindacali, qualora siano giudicati di interesse storico particolarmente importante.

In particolare:

  • La tutela si esercita in funzioni e attività dirette ad individuare i beni costituenti il patrimonio culturale ed a garantirne la protezione e la conservazione per fini di pubblica fruizione.
  • La vigilanza è esercitata attraverso l’attività ispettiva, volta ad accertare l’esistenza e lo stato di conservazione e di custodia dei beni culturali. La vigilanza si esplica inoltre nelle seguenti attività:

La Soprintendenza svolge anche attività di valorizzazione dei medesimi archivi per promuovere la conoscenza del patrimonio culturale e per assicurare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione pubblica.

Modulistica

Ultima modifica: 02 Agosto 2021