Fotoriproduzioni

Il laboratorio di fotoriproduzione, fornito di due grandi scanner professionali ad alta risoluzione, si occupa della riproduzione digitale della documentazione archivistica sia per uso interno di conservazione sia ad uso del pubblico.

Le richieste di riproduzione dei documenti devono essere compilate sugli appositi moduli a disposizione in sala studio e sottoposte all’autorizzazione del responsabile di sala, secondo il seguente orario:

dal lunedì al venerdì ore 09,00– 12,30 e 14,00 – 15,00

Il servizio di fotoriproduzione a pagamento non si applica ad intere unità archivistiche.

Prenotazioni a distanza

È possibile richiedere, tramite e-mail (saas-sipa.ufficioricerche@beniculturali.it), copia a distanza di documenti, su esatta indicazione degli stessi – complesso documentario, serie, unità archivistica, unità documentaria (ovvero numero di carta), data del documento.

Il servizio di riproduzione svolge le sue attività prelevando la documentazione dai depositi, selezionandola e predisponendo la procedura prevista. Le riproduzioni di documenti per corrispondenza dall’Italia e dall’estero prevedono pertanto un diritto fisso per ogni unità archivistica (registro, volume, busta), a cui si aggiungono i costi per le tipologie prescelte, i formati, il numero di copie.

Tariffe

Le tariffe variano in funzione del formato e della qualità, in base al vigente tariffario.

Tempi di riproduzione

I tempi di realizzazione delle riproduzioni variano in relazione alla quantità richiesta e ai carichi di lavoro del servizio.

La consegna del materiale avviene di norma entro 30 giorni dalla ricezione del pagamento.

Modalità di pagamento

A partire dal 1 marzo 2021, tutti gli importi indicati nel tariffario dovranno essere versati esclusivamente, per disposizione di legge, attraverso l’utilizzo della piattaforma digitale PagoPA che consente, in attuazione dell’art. 5 del D.Lgs 7 marzo 2005, n. 82, “Codice dell’Amministrazione Digitale” e dell’art. 15 del D.L. 179/2012, “Ulteriori misure urgenti per la crescita del Paese”, convertito con modificazioni dalla L. 17 dicembre 2012, n. 221, di eseguire tramite Prestatori di Servizi di Pagamento (PSP) aderenti, i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione in modalità standardizzata.

Il sistema di pagamento è raggiungibile al seguente link:

https://portalepagamenti.beniculturali.it/beniculturali.aspx

Dopo aver selezionato l’Archivio di Stato di Palermo e l’importo da versare, è necessario accedere tramite le proprie credenziali (se non si è iscritti è possibile registrarsi), scegliendo la modalità del pagamento.

Soltanto a seguito di verifica del pagamento correttamente effettuato potranno essere spedite le immagini digitali al richiedente.

COPIE PER USO AMMINISTRATIVO

Per la richiesta di copia autentica, la relativa domanda deve essere redatta in carta bollata e corredata dalle necessarie marche da bollo, ferme restando le esenzioni previste dal DPR 642/1972 e dalla circolare DGA n. 12/2007.

Modulo per istanza di copia di documenti per uso amministrativo

Ultima modifica: 02 Marzo 2021